La Liguria è una terra meravigliosa e dirlo da liguri è fin troppo facile: ma una volta ogni due o tre anni le strette stradine dei paesini costieri, quelle fatte di tunnel che si abbassno sotto alla ferrovia che attraversa tutto l'arco regionale, si allagano.
In genere succede a fine estate: e quella mattina di ottobre la Lina e la sua collega stavano tentando di recuperare il piccolo ritardo, con la loro 500 vecchio modello (per capirci, quella del Burlando stile on-the-rocks del precedente messaggio.)
Da brave Infermiere della Dialisi sapevano di non aver tempo da perdere, e dunque nonostante la pioggia battente si buttano nelle consuete curve che conoscono bene: a un certo punto la strada di fronte a loro è occupata da diverse vetture ferme: '...ma perchè mai si saran fermate...', pensa la Lina, e con manovra comunque sicura le supera sulla sinistra e si tuffa (è il caso di dirlo) verso la breve discesina del tunnel che fa scorrere la strada sotto ala ferrovia....ma il tunnel ha fatto scorrere pure tantissima acqua, che lì ristagna, forma un laghetto, e impedisce il transito: per quello le auto eran ferme!!
E così, pluff, la vecchia 500, la Lina e l'amica si fermano in mezzo all'oceano alluvionale.
Panico, qualche attimo di terrore presto superato e sanato dalla consapevolezza che non sarebbero annegate: ma l'acqua entrata nell'abitacolo le obbliga a stare in piedi nella macchinetta, che fortunatamente ha il tettuccio apribile.
(Eh, che belle quelle 500 lì... onore imperituro all'Ing Giacosa che ne volle la produzione circa 47 anni fa....)
Così i signori che erano in attesa fuori dal tunnel si trasformano da spettatori in protagonisti e calmano le nostre colleghe, e chiamano i pompieri.
Nell'attesa del loro arrivo, Lina e la sua amica hanno anche il tempo di riflettere: '...beh, già che vengono 'sti vigili del fuoco, speriamo che siano almeno dei bei giovanotti...io quasi quasi mi ritocco il trucco..'
'..eh anch'io..., ma la borsetta è sott'acqua!!'
Arrivo dei VVF, piuttosto seccati dell'ennesimo guaio che tutto sommato si poteva evitare, ma come sempre precisi e puntuali- e c'è anche un bel giovine.....
Comunque il massimo è quando, bagnate come due triglie e in clamoroso ritardo, le due amiche raggiungono l'ingresso dell'ospedale: passando davanti all'ingresso sentono alcuni militi della Protezione Civile, nel frattempo attivata: '...belan hai sentito? Ci son due infermiere della dialisi intrappolate sotto aalla ferrovia....ma com'è che han fatto a finirici che s'è allagato subito????...'
Ciao Lina, soltanto due miti possono pensare arifrasi il trucco in quel disastro, e per questo siete davvero ammirevoli e simpaticissime!!

Un abbraccione e saluti a Libero ( l'uomo che -per ora- è sfuggito alla Legge!!)