Il noto L., responsabile nazionale di una associazione infermieristica, è un simpatico collega, preparato e amichevole: con il quale 4 chiacchere a tavola si scambiano molto volentieri.
Eravamo appunto in questa fase, nella pausa pranzo di un convegno svolto presso un aeroclub, quando alla fine del primo piatto l'amico (di origine partenopea, da lui rimarcata con amore e giusto orgoglio...verace) si guarda intorno dapprima distratto, proseguendo l'argomento in discussione....poi impallidisce...e si alza di scatto!

'ueh...ueh...siamo tredici, maronna mia...siamo in tredici...aiutooo!'

E, preso il piatto, gettato un po' di sale qua e là, si alza...e se ne va!
Naturalmente,alle nostre risate L. ha risposto dicendo frasi piu' o meno di circostanza (...ehm..devo preparare la sessione pomeridiana...eh sì...), ma da lì a pochi mesi dopo -in occasione di un megaconvegno genovese dell'associazione- la sua presenza, data per certa, è saltata all'ultimo istante...come mai?

Nessun guaio particolare: era solo un qualsiasi ....VENERDI' 17!!!!!!!...