L'occasione deriva dalla scorretta indicazione di un presunto infermiere (che non era tale, bensì oss) fra i coinvolti in un'attività illecita nel Bolognese. La FNOPI ricorda, come facciamo da anni nel nostro territorio, che con un semplice click sul web chiunque può risalire alla appartenenza, o meno, alla professione sanitaria di infermiere:nell'Albo on line sono riportati solo i veri infermieri e non risulta chi infermiere non è, o non è più. Una cosa che ricordiamo periodicamente anche ai nostri concittadini, per evitare di accogliere in casa, ad esempio, millantatori e pericolosi praticoni. Con la salute, e con le qualifiche, non si dovrebbe scherzare. Mai.