Dopo un lungo travaglio; dopo una prima bozza (2016) piuttosto criticata e contestata; dopo una consultazione aperta (per tre mesi) agli iscritti italiani agli allora Collegi IPASVI (solo qualche migliaio i riscontri, pochi sul totale: ma sicuramente significativi); con l'impegno di un gruppo di lavoro composto da importanti esperti, ed allargato dopo l'arrivo del nuovo Comitato Centrale della FNOPI, oggi -dopo 10 anni dalla versione 2009- gli Infermieri italiani hanno il loro nuovo Codice Deontologico.
Sul sito FNOPI trovate già il testo, composto da 53 articoli, votati il 13/4 dopo 13 ore di dibattito durante il Consiglio Nazionale.
Sicuramente a volte ci sono idee un pò approssimative, intorno al Codice di una professione sanitaria, perchè per qualcuno è poco chiaro perchè lo si ''emette'': il Codice è principalmente un orientamento ''valoriale'' per gli appartenenti a quella professione, ed un importante strumento che, strutturato per il Cittadino, ha risvolti assolutamente preziosi anche per i professionisti.
Ne parleremo presto, forse anche con qualcuno dei componenti il gruppo di lavoro dedicato: raccomandando di considerarlo con serenità e di...leggerlo, soprattutto ci rivolgiamo ai giovani: pensiamo a chi abbiamo iscritto al nostro OPI il 9 aprile scorso...e che dopo 4 giorni ha già avuto un ulteriore Codice, nuovo di zecca! Coincidenze curiose...