Notizie

Il 22 giugno si è svolta una ''simulazione'' di quanto accadrà l'11 luglio a Genova, in occasione della prova preselettiva del concorsone ligure.
Hanno partecipato 110 infermieri, tutti iscritti alla prova regionale,molto attesa, che assicurerà per i prossimi anni una graduatoria utilizzabile dalle cinque aziende sanitarie della Liguria.
La prova disputata ieri in Collegio, pur naturalmente non conoscendo i contenuti di quella che si svolgerà a Genova, ha recuperato e condiviso con i partecipanti reali domande effettuate in precedenti selezioni nazionali, come quelle disputate in Emilia, Toscana, Lombardia, oltre ad alcuni quesiti richiesti alle selezioni per i corsi di Laurea magistrale in Infermieristica.

Sono poi state aggiunte alcune domande di logica e di cultura generale, due macro argomenti che sono spesso, in percentuale differente, presenti nei ''pacchetti'' che vengono utilizzati alle prove di selezione.

I ''candidati'' hanno immediatamente potuto conoscere, attraverso la correzione condivisa che ha fatto seguito ai due diversi quiz utilizzati, come è andata: possiamo dire che questo gruppo ha superato abbastanza bene la maggior parte delle domande proposte, che sono state ''trattate'' in molti casi anche in un tempo inferiore a quello inizialmente previsto (40 minuti per 50 quesiti).

Scelte a campione e su loro spontanea disponibilità, alcune fra le partecipanti hanno descritto la performance in termini statistici: il punteggio per queste candidate si è collocato tra il 70 e l'80 %, un risultato di rilievo.

Dopo la parte del quiz, IPASVI ha messo a disposizione un esperto di colloqui di assunzione e di selezioni del personale sanitario, Carlo Orlandi, un infermiere con laurea magistrale in servizio al San Raffaele: per chi lo desiderava, immaginando il superamento della parte preselettiva, c'era la possibilità di una ''ipotesi'' di colloquio valido come ''prova pratica'', con domande di natura professionale, comprendenti normative professionali, aspetti assistenziali e di pianificazione delle
attività, gestione del carrello dell'emergenza e simili.

Alcuni fra i partecipanti hanno colto questa opportunità, a a fine lavori per il collega lombardo il risultato del colloquio è stato, nel complesso, positivo.
In aula era stata creata - come avviene di norma anche nelle vere preselezioni- una piccola accoglienza per una bimba di due mesi, figlia di una candidata, e sedie in prima file per le partecipanti in avanzato stato di gravidanza.
Il corso ha permesso anche il rilascio di 3,6 crediti formativi, validi per il programma nazionale ECM.

Per chi vorrà ricevere i test, basterà inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

  • 01
  • 02
  • 03

Al termine di questa breve nota, potete leggere la convocazione che riguarderà gli oltre tremila Colleghi che hanno inviato la domanda per partecipare al concorso per l'ASL 4 chiavarese (condiviso con la ASL spezzina per la utilizzazione della graduatoria che deriverà dalla conclusione delle prove).

Si tratta di una importante ripresa delle selezioni concorsuali nella Sanità pubblica regionale, dopo un lungo periodo di attesa.
Il Coordinamento IPASVI ligure ha già espresso la propria soddisfazione per la importante ed attesa decisione presa; la speranza è che molti giovani riescano a superare il concorso (ed anche chi, magari, non è più ...proprio giovanissimo)...immaginiamo che si aprirà - a caduta- il mercato del lavoro anche nella Sanità privata, dove oggi sono in servizio molti di coloro che vinceranno il concorso.

A questo punto resta solo da formulare, con sincerità, i migliori auguri a tutti: ricordiamo che come Collegio noi in questo periodo siamo stati disponibili all'inserimento delle domande, per chi aveva avuto alcune difficoltà tecniche; e che in data 22 giugno sarà svolta una ''simulazione'' a favore di oltre 120 iscritti al nostro Collegio.

Per chi non ha trovato posto, siamo naturalmente in grado di inviare, volentieri, il test con le istruzioni ed il correttore delle domande formulate per questa occasione (a partire dal 23  giugno).

Sinceri auguri ai Colleghi e ricordate di seguire le istruzioni qui riportate dalla convocazione, alla quale Vi rimandiamo con questo link:

http://www.asl4.liguria.it/ovinternet/Resource/Concorsi/2017/infermieri/prove.pdf

 

Il 31 maggio quasi tutti i candidati alla carica di Sindaco spezzino si sono presentati nella nostra sede di Via Taviani, ed hanno ascoltato le nostre proposte per una Sanità migliore, diversa, che consideri le potenzialità - spesso inespresse- della professione sanitaria di Infermiere.
In questo ambito rientrano figure dalle potenzialità elevatissime, in termini di gestione, assistenza e perfino risparmi: si pensi all'Infermiere di Famiglia; alle degenze a gestione infermieristica; ai percorsi ''brevi'' negli intasatissimi pronto soccorsi italiani gestiti da Infermieri formati.

20170531

Ovviamente, in questa fase pre elettorale ogni candidato spende buone parole per le categorie che incontra, e non può che essere così: ma abbiamo percepito un vero interesse nei confronti di queste esperienze reali, che spesso sono sconosciute anche a chi gestisce la cosa pubblica.
Almeno una funzione di educazione, informazione, e formazione è stata certamente assolta.
Grazie a tutti i numerosi presenti per la loro partecipazione.

PDFGli infermieri e una nuova sanità possibile: contributo del Collegio Infermieri IPASVI la Spezia all'incontro con i candidati Sindaco della Spezia, 31 maggio 2017

 

Nei nostri locali il 1° giugno, dalle 15 alle 18, saremo a disposizione per aiutare chi ha incontrato difficoltà tecniche nell'inserimento della domanda di partecipazione al concorsone ligure.

Il servizio è come sempre rivcolto ai Colleghi iscritti al nostro Albo, in regola con le quote annuali, e che si prenotano tramite mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ).
Vi raccomandiamo di portare con voi un CV completo, al fine di ricavare i dati necessari, e la ricevuta della tassa di iscrizione al concorso ligure (che va inserita).

 

Veramente importante questa novità, che porta la nostra Regione ad attuare qualcosa di innovativo e di molto coinvolgente per la professione.
Dall'articolo qui riportato, ci piace evidenziare una frase dell'Assessore regionale Viale:

''....Il settore infermieristico costituisce una componente preziosa del sistema sanitario, anche nell’ottica della riforma del sistema con la previsione della figura dell’infermiere di comunità, quale risposta avanzata alle cronicità che caratterizzeranno la nostra società nei prossimi dieci o venti anni....''

 

Nel pomeriggio del 22/6 avremo un evento accreditato ECM che vuole, nelle nostre intenzioni, offrire contenuti professionali, anche interattivi con i presenti, al fine di ''allenare'' i Colleghi partecipanti alle imminenti prove concorsuali.
Utilizzeremo test già svolti, pubblicati e disponibili in Rete, ed anche domande e risposte presenti su testi e documentazione professionale, discutendone in aula con chi ha già partecipato a selezioni concorsuali anche come commissario.
SI TRATTA DI EVENTO RISERVATO AI NOSTRI ISCRITTI, con precedenza di posto per chi NON dipende dal SSN a tempo indeterminato.
Avremo due sessioni: una dalle 14:30 alle 17 ed una dalle 17:30 alle 20 circa. Per prenotare è OBBLIGATORIO inviare una mail, come promessa di partecipazione, indicando i propri dati e la sessione prescelta, a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Il criterio di accettazione è quello della cronologia di arrivo delle mail. (Vi preghiamo di NON prenotarvi se non siete sicuri di esserci, per cortesia. Nel rispetto di chi resterebbe escluso: grazie!)

 

È confermato il 31 maggio, alle ore 17, presso la nostra sala conferenze di Via Taviani 52, l'incontro con i candidati alla poltrona di Sindaco del Comune capoluogo, La Spezia.
Oltre alle ''proposte'' che sentiremo dai candidati, noi vogliamo offrire le nostre idee per spiegare, con un nuovo e più moderno inserimento degli Infermieri in alcune situazioni particolari, cosa potrebbe cambiare a favore di molti. In primo luogo, a vantaggio dell'utenza.