Notizie

Dal 13 febbraio e fino alla fine di giugno, nei locali di IPASVI la Spezia, sarà attivato il progetto Adeguata Mente, iniziativa che era già stata anticipata come primo obiettivo dal gruppo che si era proposto, all'atto del rinnovo del Direttivo, in continuità con il precedente Consiglio.
Si tratta di uno sportello di ascolto psicologico, rivolto a coloro, e sono sicuramente molti, oggi in 'sofferenza' per l'effetto dei tagli sulle dotazioni di personale e strutturali nella Sanità, pubblica e privata; in qualunque contesto i nostri iscritti operino , essi possono chiedere di essere inclusi nel progetto, con una mail che gireremo alla Psicologa che gestisce il progetto e che li incontrerà nei nostri locali.Le date sono già state fissate, e sarà direttamente concordato l'appuntamento fra professionisti (l'Infermiere iscritto ad IPASVI la Spezia, e la Psicologa curatrice del progetto).
 
 
Naturalmente, considerando che ogni iniziativa è gestita con le quote di chi paga il Collegio, possono aderire i Colleghi che sono in regola col pagamento a tutto il 2014 compreso.
 

Riportiamo dal sito di IPASVI Grosseto, per gentile concessione del Presidente Nicola Draoli, questo articolo che va nella stessa direzione di quanto da noi pubblicato sul foglio notizie di Dicembre 2014 (il numero 43), che potete trovare su questo stesso spazio web alla pagina dei 'contributi.' Redatto con parole differenti dal nostro articolo, riporta concetti assolutamente identici: ci troviamo perciò a condividerlo volentieri, a dimostrazione di come queste precisazioni siano necessarie, in tutta Italia...grazie ai colleghi toscani!!


L'ente ordinistico ha due finalità precise:

La prima è la tutela del cittadino/utente che ha il diritto, sancito dalla Costituzione, di ricevere prestazioni sanitarie da personale qualificato, in possesso di uno specifico titolo abilitante, senza pendenze rilevanti con la giustizia ecc.....

La seconda finalità è rivolta agli infermieri iscritti all'Albo che il Collegio è tenuto a tutelare nella loro professionalità, esercitando il potere disciplinare, contrastando l'abusivismo, vigilando sul rispetto del Codice deontologico favorendo la crescita culturale degli iscritti, garantendo l'informazione e la formazione, offrendo servizi di supporto per un corretto esercizio professionale

Il sindacato, invece, ha il preciso ruolo di esercitare il potere e le competenze contrattuali nel mondo del lavoro, vigilando la rispettosa applicazione del contratto che, per altro, sottoscrive e applica a livello nazionale e nelle sue trattative decentrate. Il Sindacato ha un canale privilegiato, previsto per legge, attraverso il quale comunica e tratta con i datori di lavoro ai tavoli individuati esprimendo parere favorevole o contrario (ovviamente con integrazioni e modifiche) a tutto ciò che è concernente l'organizzazione del lavoro e la sua parte economica. Il non rispetto delle trattative aziendali da parte del datore di lavoro è perseguibile legalmente come comportamento antisindacale.

Come vedete la prima sostanziale differenza, che non viene spesso colta, è che il Collegio esercita come mission principale un'azione a tutela del cittadino garantendo che chi si proclama infermiere lo sia veramente, che abbia perseguito il giusto percorso di studi che non abbia riportato condanne penali o azioni disciplinari etc

Leggi tutto...

Con l'ingresso in Direttivo di cinque giovani Colleghi abbiamo voluto dimostrare che crediamo nei giovani come siamo abituati a fare, cioè nelle cose concrete, e non solo a parole.
Una dei nuovi Consiglieri è stata incaricata del ruolo di Segretario, il più delicato: qui la vedete mentre raccoglie le consegne e le indicazioni dal precedente Segretario, Emanuele Simani, che ha fatto un gran lavoro nei tre anni di gestione della complessa sfera della segreteria dell'ordine (direttivo 2012-2014).

Denise De Simone è infatti LA PIU' GIOVANE FRA I SEGRETARI DEI COLLEGI IPASVI D'ITALIA, perlomeno mentre stendiamo queste note (in molte realtà provinciali le elezioni di rinnovo si devono ancora effettuare, o sono in fase di svolgimento).

largo ai giovani

Come forse saprete , alla discussione delle tesi di Laurea delle Professioni Sanitarie siedono i rappresentanti dell'Ordine di quella Professione: nella sessione di esami di Laurea in Infermieristica svolta a Genova a fine Novembre 2014 sono stati rappresentanti dei Collegi IPASVI della Regione due nostri nuovi Consiglieri, che solo pochi mesi fa erano seduti esattamente dall'altra parte, come studenti candidati: si tratta di SONIA CERCHI e di VALERIO MURGIA, che abbiamo inviato proprio per riaffermare il VALORE DELLA GIOVANE GENERAZIONE.
Noi ai giovani crediamo davvero: non possiamo farli entrare nel mondo del lavoro, ma possiamo e vogliamo inserirli in IPASVI, qui sostenuti dai Colleghi un po' meno giovani ed al momento un po' più esperti, che si sono assunti il dovere e il piacere di 'trasmettere' le informazioni per la (complicata) gestione dell'Ente, in ogni caso una opportunità di crescita professionale...

IPASVI LA SPEZIA, LA CONTINUITA' : quella dei fatti concreti.

A seguito delle elezioni svolte in II convocazione nei giorni 30, 31 e 1 novembre 2014 presso la sede del Collegio Infermieri IPASVI la Spezia, ecco la composizione del nuovo Consiglio Direttivo per il triennio 2015/2017:


COMPOSIZIONE DIRETTIVO TRIENNIO 2015-2017:

Presidente: Francesco Falli (sanità pubblica)
Vice Presidente: Gian Luca Ottomanelli (sanità privata)
Segretario: Denise De Simone (sanità privata)
Tesoriere: Giuseppa Scuto (pensione)
Consigliere: Donatella Cavalieri (sanità pubblica)
Consigliere: Sonia Cerchi (libera professione)
Consigliere: Simona Chersevani (sanità pubblica)
Consigliere: Monica Ferrari (sanità pubblica)
Consigliere: Valerio Murgia (libera professione)
Consigliere: Massimo Pasquinelli (sanità pubblica)
Consigliere: Cinzia Tiziana Pisarelli (sanità pubblica)
Consigliere: Nathalie Rochon (sanità privata)
Consigliere: Isabella Sarpi (sanità pubblica)
Consigliere: Valentina Svichkar (sanità privata)


COLLEGIO DEI REVISORI:

Presidente: Erio Lusardi (pensione)
Effettivo: Franca Borghesi (sanità pubblica)
Effettivo: Massimo Pietrelli (sanità pubblica)
Supplente: Katia Tome' (sanità pubblica)

nuovi eletti ipasvi 2015-2017
Nella foto i cinque Consiglieri di nuova nomina che, con i 10 confermati, portano a 15 i Consiglieri in carica: da sinistra Valerio Murgia, Nathalie Rochon (collega formata in Francia), Denise Di Simone (che ha assunto la carica di Segretario) quindi Valentina Svichkar (collega di formazione russa) e Sonia Cerchi.


Con la presenza di due liste contrapposte, sono stati molti i votanti: in totale, nelle tre giornate di voto ben 454 Infermieri, Infermiere Pediatriche e Assistenti Sanitari iscritti ad IPASVI la Spezia hanno espresso il loro diritto di voto; la lista che faceva capo al Direttivo uscente è passata alla unanimità, inserendo i 19 candidati (15 Consiglieri e 4 Revisori) nei 19 posti relativi agli incarichi a disposizione. Nelle elezioni di 2° grado, svolte il 3 novembre, sono state quindi distribuite le cariche: Francesco Falli è stato confermato Presidente, così come il Vice presidente e la Tesoriera sono stati confermati, rispettivamente Gian Luca Ottomanelli e Pina Scuto: la novità è rappresentata dal Segretario, Denise De Simone, 25 anni, la più giovane Segretaria IPASVI d'Italia.

Il Collegio ringrazia i colleghi elettori, e comunicherà presto le novità legate alle attività istituzionali per il prossimo anno 2015.

Ricordiamo che alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. il Collegio risponde sempre entro 24 ore alle richieste di cittadini e iscritti.

  • assemblea_2014_01
  • assemblea_2014_02
  • assemblea_2014_03