Notizie

Grazie alla grande partecipazione dei Colleghi, abbiamo completato in fretta il quadro iscritti alla prima edizione del nostro evento "Costruire la propria professionalità - corso di Alta Formazione per professionisti sanitari" previsto nei pomeriggi del 10,17 e 24 gennaio 2018, in sede.
Abbiamo perciò subito varato una seconda edizione, in calendario questa volta per le giornate del 14, 21 e 28 febbraio: l'orario, gli argomenti, e le procedure di iscrizione sono ovviamente quelle riportate nella locandina della edizione 1; la sola modifica riguarda infatti, come appena detto, le date.
Info alla nostra mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. o in Segreteria, 0187575177 negli orari di apertura.

 

Venerdì 24 novembre ore 14.30, presso la  Sala Consiliare Provincia della Spezia, un evento organizzato e patrocinato da Comune della Spezia- Assessorato alle Pari Opportunità, Asl 5 e IPASVI LA SPEZIA dal tema: “La forza della rete nel contrasto alla violenza”, dal progetto #orangetheworld del world Health Organization.

L'incontro è inserito nelle iniziative che combattono la violenza contro le donne nel mondo, e che alla Spezia prevede molti appuntamenti:

 

Il 23 novembre (giovedì) la sede è aperta per accogliere le domande dei neo laureati. Ricordiamo che è possibile scaricare dalla home page del sito il format per le iscrizioni. Il versamento della tassa di concessione governativa NON può essere fatto in sede, naturalmente, non essendo a favore del nostro Ente; mentre i 40,00 euro della quota di iscrizione possono essere versati anche in sede (in questo caso ESCLUSIVAMENTE con bancomat o con carta di credito).

 

Un bell'articolo, molto ''ricco'', sulla professione, apparso sulle pagine del Corriere della Sera-Salute del 27 ottobre 2017. La professione infermieristica (e l'intera struttura sanitaria italiana) è certamente caratterizzata da molte diversità strutturali e da tante differenze operative.
Se è vero che ci sono punte di eccellenza, come quelle ricordate nell'articolo, abbiamo anche realtà dove un solo Infermiere deve occuparsi di moltissimi assistiti.
Ma -come sempre- qui cerchiamo di mandare un messaggio di positività: la professione infatti ha bisogno di contare anche su una buona opinione nella Società, e serve ricordare le ottime, reali opportunità che derivano dal moderno ruolo professionale, per permettere una crescita che - chiaramente -non potrà avvenire per tutti simultaneamente.
Infine, una ferma e consapevole padronanza, conoscenza, certezza del proprio ruolo deve permettere ai Colleghi di NON accettare situazioni pericolose- come abbiamo ricordato recentemente- in materia di documentazioni incomplete o di procedure imprecise (che derivano spesso da abitudini errate!)...con momenti di potenziale rischio, vissuto insieme ai pazienti assistiti, e che vedono in alcune casi Infermieri coinvolti in attività che non sono quelle previste per la professione.
(Ne parliamo anche nel nostro foglio notizie ''Q.I.-Questioni Infermieristiche'' nel numero 50, disponibile su questo sito.)