Notizie

Alla luce delle recenti innovazioni normative sulla privacy, al fine di non distribuire dati sensibili a chi non ne ha titolo, ricordiamo come ottenere-anche a distanza- i certificati di iscrizione, segnalando intanto che:

a) i certificati di iscrizione all'Ordine Infermieri possono essere autodichiarati (DPR 445/2000);

b) NON possono essere presentati alla Pubblica Amministrazione (Legge 183/2011); quindi molto difficilmente una ASL lo richiederà (se lo fa, l'amministrativo in questione non è molto aggiornato...); infatti le ASL e le altre P.A. chiedono direttamente a noi se il professionista è effettivamente iscritto (''VERIFICA della autodichiarazione'').

Se invece dovete produrre direttamente il certificato di iscrizione ad altro datore, ad una assicurazione, ecc, ecco come fare:

1- venire direttamente in sede nell'orario di apertura: se non siete conosciuti al personale in quel momento in sede, vi verrà chiesto un documento valido di identità;

2- potete delegare altra persona: in questo caso scrivete su un foglio in carta libera la vostra intenzione di delega al ritiro del certificato presso OPI La Spezia, a favore del signor XXXX, che ci dovrà mostrare un suo documento di identità; inoltre dovete dare al delegato anche la fotocopia (in carta libera) di un VOSTRO documento d'identità;

3- via posta elettronica: soprattutto se vivete fuori città, è possibile avere il certificato via mail, ma SOLO attraverso la vostra PEC personale, alla nostra casella di posta elettronica certificata (PEC): Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   insieme alla copia di un vostro documento di identità valido.

(Attenzione: la emissione avviene il prima possibile,anche a uffici chiusi, esclusivamente per chi è in regola con i pagamenti annuali).

Queste indicazioni rientrano nella necessità di custodire con cura, e nel rispetto della norma, i dati sensibili dei nostri iscritti; cosa che è sempre stata fatta ma che alla luce delle nuove normative va ulteriormente procedurata: grazie per la comprensione.
@opilaspezia, luglio 2018

Abbiamo cambiato la grafica della pubblicità dinamica sul bus n° 3, ora correttamente "Ordine", e anche la certificazione di qualità UNI EN ISO 9001:2015 per la nostra produzione formativa nel sistema ECM...

  • Bus numero 3Bus numero 3
  • Certificazione ISO sull'ECMCertificazione ISO sull'ECM

Tradizionale evento di formazione "estate" , accreditato nel sistema nazionale ECM (Educazione Continua in Medicina) con 3 crediti formativi, e tenuto al Ristorante Elisa di Fiumaretta di Ameglia, al fine di unire il momento della formazione con un importante aspetto di coesione fra le diverse esperienze e le molte realtà di impiego.
Location molto gradevole e argomento decisamente attuale.

Leggi tutto...

Incredibilmente siamo stati raggiunti da alcune domande su ''come fare per iscriversi al nuovo Ordine degli Infermieri'' da parte di alcuni colleghi che non hanno evidentemente nè letto il foglio notizie; nè la nostra newsletter; nè questo sito nè, tantomeno, i diffusissimi social network sui quali siamo presentissimi (Facebook, Twitter, Linkedin, Instagram, Youtube...) ; inoltre qua e là per l'Italia sappiamo che ci sono anche alcuni individui, con ruoli di rappresentanza a vario livello, che spiegano come poter accedere al nuovo Ordine multialbo... ai Colleghi Infermieri!!!

Sorprendente, anche perchè : 1) le comunicazioni sono state fatte, ed in abbondanza; 2) se qualcuno che ha ruoli di responsabilità in associazioni varie ha questa ''corposa'' competenza, immaginiamo su tutto il resto come sia preparato...malizie a parte, ecco: NESSUN INFERMIERE od INFERMIERE PEDIATRICO, GIA' ISCRITTO ALL'ALBO IPASVI PRIMA DEL 15 FEBBRAIO 2018, deve fare nulla.
Il transito nel nuovo Ordine (OPI_Ordine delle professioni Infermieristiche) è automatico. Gli ASSISTENTI SANITARI da pochi giorni sono già transitati D'UFFICIO nel nuovo Ordine, a seguito di un accordo fra la federazione nazionale Infermieri (FNOPI) e la federazione nazionale TSRM-PSTRP.
Come ''professione della prevenzione'' questa figura lascia il nostro Ordine (dove è stata presente dal 1954) e entra nel nuovo Ordine: ma sono i soli a fare questo transito!!!
NON VA PRESENTATA, DUNQUE, NESSUNA DOMANDA PER CHI GIA' ERA ISCRITTO ALL'IPASVI,in nessun modo.
Il nostro Ordine e quello nuovo (multiprofessionale) sono due entità COMPLETAMENTE DISTINTE.
Per ogni informazione sul nuovo Ordine, i professionisti delle categorie che ora devono accedervi possono contattare per il nostro territorio www.tsrmlaspezia.it

 

Dopo un lungo ed onorato servizio, attivato 22 anni fa, la vecchia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. va in pensione (anche se funzionerà un reindirizzamento automatico, se utilizzata): adesso abbiamo il nuovo indirizzo, eccolo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Continuate a scriverci, come sempre risponderemo il prima possibile.

 

Per ricevere il tuo numero di iscrizione (che non si trova on line) puoi inviarci una mail, oppure se disponi di una PEC (Posta Elettronica Certificata, obbligatoria dal 2009 per chi è professionista sanitario inserito in un Albo professionale) puoi ottenere il dato semplicemente inserendo il tuo Codice Fiscale qui: https://www.inipec.gov.it/cerca-pec

come raggiungerci 20180623La sede dell'OPI spezzino è in un palazzo color granata/marrone di recente costruzione (2012), detto "Subotto".
Si trova in una traversa di Via Fontevivo, nel tratto che va dal carcere cittadino al centro commerciale 'Le Terrazze', dal quale dista in linea d'aria 150 metri; la via dove oggi ci troviamo è stata recentemente denominata "Via Paolo Emilio Taviani", e noi siamo al n° 52 di questa via ancora piuttosto sconosciuta, alla quale si giunge dopo avere imboccato Via Vailunga.
Nello stesso palazzo,in altre proprietà, si trovano la sede della Cassa edile spezzina, e la sede del sindacato CISL.
Molto probabilmente non troverete facilmente la via (soprattutto se non avete aggiornato il vostro navigatore) né è sempre facile vedere i nostri cartelli indicativi (cambiati di recente e resi ancora più grandi) che vengono regolarmente abbattuti, vuoi da guidatori maldestri, vuoi da vandali impuniti liberi di muoversi purtroppo a loro piacimento, a quanto pare.
Dette queste abituali amarezze italiche, la traversa che vi permette di raggiungere i nostri uffici inizia all’altezza del piazzale del concessionario di auto. Se proprio non ci trovate, chiamateci, vi guideremo: 0187575177, oppure 3382161588: in ogni caso, abbiamo provveduto -subito dopo il cambio ufficiale del nome dell'Ente (Legge 3/2018) - a cambiare anche le impostazioni di ricerca su Google Maps, e crediamo di essere ancor più raggiungibili.