Notizie

Incredibilmente siamo stati raggiunti da alcune domande su ''come fare per iscriversi al nuovo Ordine degli Infermieri'' da parte di alcuni colleghi che non hanno evidentemente nè letto il foglio notizie; nè la nostra newsletter; nè questo sito nè, tantomeno, i diffusissimi social network sui quali siamo presentissimi (Facebook, Twitter, Linkedin, Instagram, Youtube...) ; inoltre qua e là per l'Italia sappiamo che ci sono anche alcuni individui, con ruoli di rappresentanza a vario livello, che spiegano come poter accedere al nuovo Ordine multialbo... ai Colleghi Infermieri!!!

Sorprendente, anche perchè : 1) le comunicazioni sono state fatte, ed in abbondanza; 2) se qualcuno che ha ruoli di responsabilità in associazioni varie ha questa ''corposa'' competenza, immaginiamo su tutto il resto come sia preparato...malizie a parte, ecco: NESSUN INFERMIERE od INFERMIERE PEDIATRICO, GIA' ISCRITTO ALL'ALBO IPASVI PRIMA DEL 15 FEBBRAIO 2018, deve fare nulla.
Il transito nel nuovo Ordine (OPI_Ordine delle professioni Infermieristiche) è automatico. Gli ASSISTENTI SANITARI da pochi giorni sono già transitati D'UFFICIO nel nuovo Ordine, a seguito di un accordo fra la federazione nazionale Infermieri (FNOPI) e la federazione nazionale TSRM-PSTRP.
Come ''professione della prevenzione'' questa figura lascia il nostro Ordine (dove è stata presente dal 1954) e entra nel nuovo Ordine: ma sono i soli a fare questo transito!!!
NON VA PRESENTATA, DUNQUE, NESSUNA DOMANDA PER CHI GIA' ERA ISCRITTO ALL'IPASVI,in nessun modo.
Il nostro Ordine e quello nuovo (multiprofessionale) sono due entità COMPLETAMENTE DISTINTE.
Per ogni informazione sul nuovo Ordine, i professionisti delle categorie che ora devono accedervi possono contattare per il nostro territorio www.tsrmlaspezia.it

 

Dopo un lungo ed onorato servizio, attivato 22 anni fa, la vecchia Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. va in pensione (anche se funzionerà un reindirizzamento automatico, se utilizzata): adesso abbiamo il nuovo indirizzo, eccolo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Continuate a scriverci, come sempre risponderemo il prima possibile.

 

Per ricevere il tuo numero di iscrizione (che non si trova on line) puoi inviarci una mail, oppure se disponi di una PEC (Posta Elettronica Certificata, obbligatoria dal 2009 per chi è professionista sanitario inserito in un Albo professionale) puoi ottenere il dato semplicemente inserendo il tuo Codice Fiscale qui: https://www.inipec.gov.it/cerca-pec

come raggiungerci 20180623La sede dell'OPI spezzino è in un palazzo color granata/marrone di recente costruzione (2012), detto "Subotto".
Si trova in una traversa di Via Fontevivo, nel tratto che va dal carcere cittadino al centro commerciale 'Le Terrazze', dal quale dista in linea d'aria 150 metri; la via dove oggi ci troviamo è stata recentemente denominata "Via Paolo Emilio Taviani", e noi siamo al n° 52 di questa via ancora piuttosto sconosciuta, alla quale si giunge dopo avere imboccato Via Vailunga.
Nello stesso palazzo,in altre proprietà, si trovano la sede della Cassa edile spezzina, e la sede del sindacato CISL.
Molto probabilmente non troverete facilmente la via (soprattutto se non avete aggiornato il vostro navigatore) né è sempre facile vedere i nostri cartelli indicativi (cambiati di recente e resi ancora più grandi) che vengono regolarmente abbattuti, vuoi da guidatori maldestri, vuoi da vandali impuniti liberi di muoversi purtroppo a loro piacimento, a quanto pare.
Dette queste abituali amarezze italiche, la traversa che vi permette di raggiungere i nostri uffici inizia all’altezza del piazzale del concessionario di auto. Se proprio non ci trovate, chiamateci, vi guideremo: 0187575177, oppure 3382161588: in ogni caso, abbiamo provveduto -subito dopo il cambio ufficiale del nome dell'Ente (Legge 3/2018) - a cambiare anche le impostazioni di ricerca su Google Maps, e crediamo di essere ancor più raggiungibili.

Il 27 giugno aspettiamo - nel pomeriggio - i giovani nostri iscritti che si sono laureati DOPO IL 1 GENNAIO 2015 per un incontro completamente gratuito, che rilascerà - oltre ai crediti ECM - un po' di buona informazione, relativa sia alla costruzione di un CV per affrontare il mondo del lavoro e dei concorsi; sia alcune risposte a domande su situazioni professionali che vengono sollecitate dagli stessi giovani Colleghi. Aderire è facilissimo: basta inviarci una mail!

Il 18 luglio, infine, sarà nostro piacere rivedere tutti i Colleghi che lo desiderano nell'ormai tradizionale e consueto incontro estivo, dove insieme ai temi dell'ECM (toccheremo l'aspetto degli ''esiti delle cure mancate'', con una lezione di lettura condivisa a cura del Collega Carlo Orlandi, esperto ell'argomento) passeremo insieme una bella serata in riva al mare.
Come sempre, si chiede il contributo economico pari al costo della sola cena (in pratica, ognuno paga la propria cena, mentre il corso è del tutto GRATUITO). Data la ormai tradizionale alta richiesta per l'evento ''estate'', dobbiamo riservare i 60 (sessanta) posti ai solo iscritti all'OPI della Spezia (naturalmente in regola con tutte le quote OPI: grazie per la comprensione!)

 

La Consigliera OPI La Spezia Sonia Cerchi, referente della Consulta Giovani, ha costruito un incontro a favore delle persone più fragili, pensato per dare informazioni sia di natura sanitaria (come prevenire i colpi di calore, la disidratazione, e come accedere ai servizi sanitari del territorio), sia per fornire utili elementi sul versante della vera e propria sicurezza sociale.
Per questa parte altrettanto importante sono stati coinvolti Assistenti coordinatori capo della Polizia di Stato (Agenti della Polizia di quartiere), che hanno partecipato all'incontro avvenuto in sede OPI, illustrando i principali stratagemmi per ''truffare'' ed ingannare i cittadini; e spiegando come intervenire a tutela di se stessi e della propria abitazione e famiglia.

 

ATTENZIONE: dal 10/6 la nostra PEC, dopo la creazione dell'Ordine, cambia: passa da Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi scrive al vecchio indirizzo PEC sarà avvisato con risposta automatica per alcuni mesi, a far data dallo switch.