DAL WEB: NURSETIMES. La voce degli infermieri italiani
Il progetto Nursetimes nasce dalla passione per il web di alcuni infermieri pugliesi. Proverò a raccontarvi brevemente come è maturata questa nostra esperienza. Tutto ha inizio 7 anni fa, quando 3 infermieri, il sottoscritto, Petruzzelli Savino e Di Leo Leonardo venivano eletti consiglieri provinciali IPASVI per la prima volta, nella sesta provincia pugliese Barletta Andria Trani.
Questa esperienza all'interno del consiglio direttivo ci portò ad elaborare un'idea di informazione dedicata al mondo del nurse e non solo, in quel momento nuova e per certi aspetti più diretta perché facilmente accessibile: sfruttare le potenzialità del social network più diffuso al mondo, Facebook per lanciare spazi web dedicati agli infermieri, un luogo virtuale libero e democratico all'interno del quale ogni infermiere poteva esprimere liberamente le proprie idee, le aspettative, le speranze, le delusioni ma anche un momento di confronto tra colleghi, studenti, cittadini.
Con questi presupposti nasceva il gruppo facebook INFERMIERE PROFESSIONISTA DELLA SALUTE insieme alla pagina dedicata. Sin dal primo anno di presenza sul social il gruppo si distingueva per la grande partecipazione dei colleghi, indice di una categoria in gran fermento intellettuale, decisa a tracciare il proprio futuro professionale all'interno dei sistemi sanitari. La grande volontà di rivalsa nei confronti di un sistema che per troppi anni ha sottovalutato la nostra professionalità favorendo l'organizzazione medico-centrica ed ancorata a vecchi stereotipi superati da una serie di leggi rimaste però inattuate e solo ed esclusivamente sulla carta.
Dal social è stato possibile leggere tutto il malessere della categoria ma anche grandi esperienze positive, un’opportunità di confronto UNICA, un momento di crescita culturale rilevante ed efficace. Nel corso degli anni a seguire fino ad oggi, abbiamo sviscerato discussioni toccando quasi tutte le criticità vissute dalla professione, sia in ambito clinico che dirigenziale, proponendo e filtrando ogni notizia di interesse infermieristico, appassionando molti colleghi. Il gruppo facebook INFERMIERE PROFESSIONISTA DELLA SALUTE è diventato oggi, il primo gruppo Italiano d’interesse infermieristico, rimanendo un punto di riferimento per molti colleghi, studenti e cittadini che incuriositi si avvicinano al mondo del nurse. Dall'esperienza maturata sul social nasce NURSETIMES, la voce degli infermieri italiani.
NURSETIMES è un progetto ambizioso che si propone di aumentare l'offerta editoriale già presente, di favorire la circolarità delle informazioni, coinvolgendo tutti gli infermieri che vogliono raccontarsi e raccontare le proprie esperienze, dando la possibilità a chiunque abbia la passione per il Nurse di essere protagonista attivo del progetto.
Questo progetto dopo un lavoro di preparazione si concretizza il 23 giugno 2014 con la nascita del portale dedicato che chiama TUTTI gli infermieri a dare il proprio contributo per quelle che sono le proprie caratteristiche e competenze professionali vissute nella propria attività professionale quotidiana.
Il portale è attivo al seguente indirizzo web: www.nursetimes.org
Lo scopo del progetto è dare voce agli infermieri che ogni giorno rivolgono la loro azione professionale verso i bisogni dei cittadini, lo fanno con passione e competenza, cercando di sopperire alle tante difficoltà quotidiane derivanti da logiche restrittive di bilancio che a volte metteno in seria discussione la qualità dell’assistenza e l'art. 32 della costituzione.
Nursetimes è un progetto che nasce da infermieri ed è rivolto a tutta la comunità professionale, uno spazio libero e democratico che si propone di ospitare ogni 'voce' anche discordante convinti che nella diversità di vedute si possono cogliere elementi utili alla crescita del gruppo. Nursetimes rimane un progetto editoriale a disposizione di tutti gli infermieri, patrimonio della collettività, che nasce dalla base liberamente. Seguire Nursetimes significa ascoltare gli infermieri italiani.

GIUSEPPE PAPAGNI

marzo 2015